Analisi Forex 30 novembre 2015



Ha inizio oggi la settimana cruciale per i mercati europei. Giovedì si terrà infatti la riunione di politica monetaria della BCE. Si attende un aumento del quatitative easing, dopo che il presidente Mario Draghi ha sostenuto la volontà della Banca centrale europea a riportare l’inflazione su livelli prossimi al target statutario dell’Istituto di Francoforte.

PMI

Sempre in Europa, importante l’avvio del piano di ristrutturazione del settore bancario greco. La Commissione Europea ha dato il via libera al piano di aiuti da 2.72 miliardi di euro dopo che la Piraeus Bank ha dimostrato di aver fatto passi avanti sulla via del risanamento dei propri conti.

Segnali di mercato di lunedì 30 novembre

  • Ore 00:50 – in Giappone sono usciti i dati sulla Produzione industriale (1,4%) e sulle Vendite al dettaglio (1,8%)
  • Ore 08:00 – in Germania sono usciti i dati sulle vendite al dettaglio (annuale 2,1% – mensile –0,4%)
  • Ore 09:00 – in Svizzera è stato reso noto l’Indicatore predittivo KOF (97,9 contro il precedente 100,4)
  • Ore 10:00 – in Spagna è uscito il Livello di fiducia nel settori affari (-2,7)
  • Ore 11:00 – in Italia sono usciti IPC annuale (0,1% – prec. 0,3%), IPC mensile (-0,4% – prec. 0,2%); IAPC mensile (-0,5% – prec. 0,5%), IAPC annuale (0,1% – prec. 0,3%); IPP annuale (-2,9% – prec. – 3,9%), IPP mensile (-0,1% – prec. -0,3%)
  • Ore 12:00 – in Portogallo è uscito PIL annuale (stabile all’1,4%)
  • Ore 14:00 – in Germania escono IPC e IAPC
  • Ore 15:45 – negli USA esce Indice dei direttori agli acquisti di Chicago
  • Ore 16:30 – negli USA esce Indice degli affari della Fed Mfg di Dallas
  • Ore 17:30 – in Brasile escono Rapporto debito-PIL, Bilancio del budget e Surplus di bilancio

EUR/USD

Il biglietto verde continua a rafforzarsi. L’euro si posiziona in area 1.0575 con un lieve calo in apertura delle contrattazioni sulle piazze europee. Le prospettive per la settimana appena iniziata sono abbastanza incerte in vista della riunione di politica monetaria della Banca Centrale Europa in programma giovedì.

GBP/USD

Anche la sterlina vive un periodo di soffereza nei confronti del dollaro. Il cable si attasta sui minimi relativi in area 1.5030, sotto il livello di 1.5050 registrato ad inizio mese e la scorsa settimana.

USD/JPY

La moneta giapponese si mantiene in territorio laterale e chiude la sessione asiatica in area 122.80. Il cross rimane piuttosto debole rispetto alla la scorsa settimana quando si sono toccati livelli a 122.20.